Futuro,passato,presente

Ero piccolo e ricordo con mente lucida quanto i sogni hanno rappresentato nella mia vita un ruolo cruciale.
Spesso nel mondo moderno,il mondo che corre veloce,il mondo che ti lascia dietro,bhè si finisce per corrompere,purtroppo volontariamente, la parola sogno con la parola realtà.
Il sogno,nel significato che a noi interessa, non è altro che una riproposizione,in termini utopistici,di quella realtà a cui si ambisce. Questa realtà appunto nel mondo moderno è ancora troppo lontana,troppo distante dalla nostra reale ed effettiva vita e nemmeno gli strumenti a nostra disposizione possono colmare questa distanza siderale.
I dati che oggi riempiono le testate giornalistiche,le riviste,i talk show,i blog,fanno emergere l‘immagine di un‘italia ferita,moribonda dal punto di vista delle opportunità di mobilità sociale.Solo quest‘anno le iscrizioni all‘università,già interessata da dati negativi per quanto riguarda la percentuale di laureati,sono diminuite di sei punti percentuali.
Il settore lavoro,in generale,ha subito e continua a subire ossessive violenze in termini di occupazione con gli ormai famosi dati che vedono il 30% di disoccupazione giovanile in italia,ai massimi storici,senza contare la disoccupazione femminile,caratterizzata dalle frequenti discriminazioni sessiste che ancora nel 2012 interessano il Belpaese.
Si vede un paese che di voltare pagina non ne ha voglia, un paese che ha sempre più paura di schierarsi dalla parte di chi protesta con un libro in mano o per ridare la dignità a chi lavora piuttosto che dare importanza a chi ha i soldi in 50 e passa società off-shore per il mondo e dell‘italia ha fatto la sua marionetta.
Penso che un cambio di regime sia giusto ed auspicabile quanto prima,perché il tempo dei proclami,del fumo e delle promesse è giunto al termine e non abbiamo più possibilità di costruire un futuro migliore,per le generazioni che verranno,se non lo facciamo sin da subito.

Cibal

Annunci

2 responses to “Futuro,passato,presente

  • codicesociale

    Condivido la tua visione che pur sta cercando di trovare il suo tempo…!
    Nota a margine del tuo post, da tecnico, ti faccio presente che i regimi sono le forme di Stato, il nostro è uno Stato democratico, almeno sulla carta, vuoi cambiare la democrazia?!

    Mi piace

    • cibal

      Codice hai ragione,con quel termine ho dato adito a cattive interpretazioni.Regime l‘ho usato nella connotazione di meccanismo,andamento,trend…come per dire “da oggi cambio regime“…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

antea.r

.. tu m’as donné ta boue et j’en ai fait de l’or.

Senti, mento.

Cambio più umore che mutande.

Lorenzo Manara

Scrittore di romanzi con il cassetto pieno.

lestercromarty

The greatest WordPress.com site in all the land!

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

●○•°La mia mente è un turbinio di parole sparse che cercano un senso°•○●

La notte porta consiglio

“Leggere è niente: il difficile è dimenticare ciò che si è letto” (Ennio Flaiano)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: