C’eravamo tanto…odiati!

Ogni favola che si rispetti ha il suo lieto fine.In italia questo non è mai successo e continua a non accadere.
Tra il serio ed il faceto sta accadendo di nuovo.Berlusconi si ricandida.Oppure no.
In verità non si è ben capito.E non è solo mia impressione.
Una settimana abbastanza piena di notizie di un suo papabile ritorno in campo,per ridestare una destra ormai allo sbaraglio da quando,sommessamente, ha appoggiato in parlamento il governo tecnico Montiano.
Quando il governo,l’ennesimo, Berlusconi cadde in quel di novembre 2011,sembrava essersi chiusa un’era geologica.

Da una parte c’erano gli irriducibili che,quasi con i lacrimoni agli occhi salutavano il padrone,teneri e coccolosi,difendendolo a spada tratta,nonostante l’italia fosse ad un passo dal cataclisma economico che iniziava ad inglobare la Grecia.
Dall’altra i lanciatori di monetine,quasi ad aspettare da una vita quel momento a cui non avevano potuto partecipare prima(per ovvi motivi) e influenzati nella concezione abbastanza palese di una difficile ripetizione dell’evento eran tutti lì,infreddoliti,a cantare,a gioire,ad insultare ogni tanto chi in giacca e cravatta si trovavan davanti.
Come per farli ricredere,come per screditarli,come per farli risvegliare(casomai si fossero addormentati),ecco che ritorna.Il cavaliere senza macchia,e naturalmente senza cavallo(perchè come naturale che sia,lo stalliere “santo” è perito,purtroppo per lui); come se in questi mesi di malcelato ritiro a vita privata,l’italia tutta,avesse dimenticato i vent’anni precedenti,e quindi tutte le cose annesse; come se questi mesi avessero avviato un processo di purificazione misto ad una beatificazione rapida,che si traduce nella sua speranza più nascosta,nel risultato più sorprendente,ma da parte sua più atteso : L’italia che dimentica il suo passato,e quindi anche lui.
Ora,che l’italia dimentichi il suo passato non v’è dubbio. Pensiamo per un attimo a tutto ciò che il fascismo ha frantumato in questo paese,in cui la storia sembra non attecchire più di tanto,e nonostante l’apologia di fascismo è reato,in Italia è largamente diffuso.
Quindi partendo dal presupposto che in Italia,la storia si ripete eccome,il ragionamento di B. risulterebbe abbastanza logico.
Il problema è che siamo a pochi mesi effettivamente dalle elezioni,febbraio o marzo che sia,ancora non sappiamo chi saranno i candidati premier,gli schieramenti,le liste con i candidati al parlamento ed al senato probabili.
A parte Bersani,che è stato il vincitore,di quel meccanismo adottato dal PD che sono le primarie.Grillo da parte sua ha affermato la sua non-candidatura,ma anche a democrazia dei regolamenti interni ed elettivi non è che son messi benissimo.Il centrodestra è un’accozzaglia di schieramenti annunciati ed ancora non formati,tra destra e centrodestra e moderati ci sarà un forcing finale che mischierà ulteriormente le carte in tavola.Il centro da sempre è inCASINato e quindi legato a logiche di “circolo del vento delle opportunità”,loro non negano di far la corte al caro Monti, per continuare a dare lustro e slancio a quella politica europeista che ha contraddistinto appunto il governo “tecnico”.
Ora non ci resta che aspettare questa che sarà l‘ennesima campagna elettorale costruita su programmi fantasiosi,dove magicamente si trovano soluzioni che prima erano insperate ed ora sono alla portata di tutti.
Come ogni volta gli italiani ci credono sempre,con gli occhi chiusi e la clava in una mano,ma ci credono sempre.

 

Cibal

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

antea.r

.. tu m’as donné ta boue et j’en ai fait de l’or.

Senti, mento.

Cambio più umore che mutande.

Lorenzo Manara

Scrittore di romanzi con il cassetto pieno.

lestercromarty

The greatest WordPress.com site in all the land!

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

●○•°La mia mente è un turbinio di parole sparse che cercano un senso°•○●

La notte porta consiglio

“Leggere è niente: il difficile è dimenticare ciò che si è letto” (Ennio Flaiano)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: