Ciao, mi presento, io sono : “Il linguaggio politichese del M5S”

Ciao sono Renata. Sono madre di tre figli e sono separata. Ciao sono Antonio. Lavoro part-time e non sono fidanzato. Abito a casa dei miei genitori e non lavoro. Ciao sono Nicola. Mi piace lavorare in gruppo.

Ecco il nuovo linguaggio politico inserito nella nostra società dal Movimento 5 Stelle,in stile reality, un po’ casereccio, un po’ alla carlona.
Tutto va bene in tempo di crisi. Anche una presentazione alquanto sommaria, che pretende anche una valutazione approfondita, che quindi dovrebbe andare oltre le apparenze, quelle proprio non bisogna considerarle. Così, in principio, vennero nominati i parlamentari che sarebbe stati, di lì a poco, inseriti nelle liste bloccate del Movimento alla Camera ed al Senato.
Ora, mentre sto scrivendo, stanno procedendo le consultazioni del Movimento, per eleggere il vicepresidente, il questore ed i segretari alla Camera dei Deputati.
Lo stile è quello e le modalità anche. Proprio mutuato dallo stile reality, dallo stile in voga in questi ultimi anni dal punto di vista televisivo.
Hai una ventina di minuti per presentarti. È ovvio che quando parte una presentazione in questo ambito, il punto centrale debba vertere sui titoli di studio acquisiti, sull’esperienza maturata e questo mi sembra naturale per persone che dovranno ricoprire incarichi istituzionali; quindi tutto cambia a seconda del contesto. Nel reality devi parlare di tutto quello che non hai saputo fare,devi essere cool ‘n’ smart quindi basta spostare l’attenzione verso altri argomenti se il contesto è diverso. Per meglio avvalorare questa tesi, riporto alla vostra attenzione un caso di non poco rilievo ma di pochi giorni fa.

Marta Grande, la neo-eletta del M5S alla Camera. La più giovane dei deputati Grillini e dell’intera XVII Legislatura. Quando si è presentata online, per le parlamentarie (metodo utilizzato dal M5S per eleggere i propri rappresentanti) appunto online, l’ha fatto vantando numerosi titoli di studio, per nulla banali, anzi davvero prestigiosi. 25 anni ed un curriculum di tutto rispetto da fare invidia anche a persone molto più grandi.
Una laurea negli Stati Uniti, un master in Cina, una laurea in Italia ed un altra ancora da finire più ovviamente tanta esperienza lavorativa.Un biglietto da visita che non può passare inosservato. Ma poi nel momento della sua entrata in Parlamento, i due titoli conseguiti in ambito extra- europeo, svaniscono come per magia.
La Grande, allo stato attuale delle cose, non ha per niente chiarito la situazione ed ha farfugliato qualche accusa all’accordo di Schengen ma subito è stata ammutolita da chi, in maniera giustificata, le faceva notare che quell’accordo era per la circolazione delle persone, non dei titoli di studio.

Il mio dubbio, da sempliciotto quale sono, è :
Ma non è che quei titoli, che ha detto di possedere e che poi non gli sono stati riconosciuti, le siano serviti per farsi bella agli occhi degli altri grillini e soprattutto dei “votanti virtuali” così da incrementare i propri consensi e quindi le proprie possibilità di essere eletta?

A voi l’ardua sentenza.

                                                                                                                                                                                                          Cibal

Annunci

2 responses to “Ciao, mi presento, io sono : “Il linguaggio politichese del M5S”

  • codicesociale

    Il problema della selezione della classe dirigente si impone!
    E’ meglio la nefasta trafila partitocratica?
    Le parlamentarie di Grillo?
    O i bunga-bunga di Berlusconi?
    Ognuna seleziona a proprio modo…!!!
    Vedi i risultati…?!

    Mi piace

  • cibal

    Purtroppo ogni processo di rappresentanza ha i suoi limiti, ma questo sinceramente mi lascia esterrefatto, perchè bastano 20 min per lasciare il segno e non parlo dei curricula vari, anche perchè come ho mostrato a volte online si può barare facilmente, e proprio il M5S che si rifà alla trasparenza totale è caduto sulle bugie della Grande. Cmq ripeto ogni selezione ha i suoi limiti, i risultati si vedono purtroppo sempre in negativo e poche volte in positivo…=(
    grazie per il commento codice 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

antea.r

.. tu m’as donné ta boue et j’en ai fait de l’or.

Senti, mento.

Cambio più umore che mutande.

Lorenzo Manara

Scrittore di romanzi con il cassetto pieno.

lestercromarty

The greatest WordPress.com site in all the land!

NIENTE PANICO

procedete guardinghi perché non conoscete il vero volto delle cose che vi circondano

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

●○•°La mia mente è un turbinio di parole sparse che cercano un senso°•○●

La notte porta consiglio

“Leggere è niente: il difficile è dimenticare ciò che si è letto” (Ennio Flaiano)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: